Gli ultimi 4200 anni iniziano con un periodo di siccità globale: Il Meghalyano

Gli ultimi 4.200 anni del Quaternario vengono ormai considerati dalla comunità scientifica come un periodo ben definito che ebbe inizio con una drammatica siccità globale che mise in crisi o fece scomparire diverse  civiltà come quelle nate in Egitto, Grecia, Siria, Palestina, Mesopotamia, nelle valli dell’Indo e del fiume Yangtze. 

La mappa cronostratigrafica dell’Olocene quindi, dopo il Northgrippiano  (8.300 a – 4200 a), segnato da un brusco abbassamento delle T, attribuito a ingenti volumi di acqua dolce provenienti dai ghiacciai in fusione del Canada,  ed il Greenlandiano (8300 a – 11700 a), si arricchisce di questa nuova era chiamata Meghalyano che ha come segno distintivo la significativa variazione nella concentrazione di isotopi dell’ossigeno che del resto caratterizza ogni periodo di siccità. Questa variazione così importante è stata osservata negli strati di stalagmiti della grotta di Mawmluh (Meghalaya, in India) e riflette una diminuzione del 20-30% delle piogge monsoniche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here