Eruzioni italiane

Stromboli

Etna

#

Stromboli

Agosto 2019 – In questi ultimi giorni di agosto “Iddu”, ha rinnvato la sua attività con episodi eruttivi di intensità impoirtate.

08:12 –  10 luglio 2019 – La situazione sull’isola sembra stia tornando lentamente alla normalità e lo Stromboli sta tornando sui suoi livelli di attività consueti

Stromboli, Isole Eolie – Sicilia – Eruzione luglio 2019

Lo Stromboli ha ripreso un’attività eruttiva importante dopo gli episodi di gennaio. Questa volta ci sono state due violente esplosioni, fra le più forti mai registrate dal 1985, che hanno suscitato un inferno. A causa della caduta di lapilli incandescenti, si sono sviluppati incendi che i vigili del fuoco, prontamente intervenuti, sono stati costretti a domare. La popolazione dell’isola e i turisti, sono stato presi dalla paura se non dal panico di fronte ad un evento così inaspettato. Il bilancio parla anche di un morto e due feriti, ritrovati tutti presso la piccola frazione di Ginostra, la zona  più colpita dall’eruzione.

Grazie alle precedenti esperienze, la Protezione Civile ed i Vigili del fuoco si sono messi subito in azione per presidiare le zone colpite dagli incendi e coordinare i soccorsi anche via aria, attraverso l’impiego di elicotteri, e mettere in sicurezza la popolazione. Ovviamente hanno partecipato alle operazioni anche la Guardia Costiera e le Forze dell’Ordine.

Lo Stromboli di solito è caratterizzato da un’attività esplosiva di energia relativamente molto più bassa e le manifestazioni di questo tipo sono molto rare.


15:54 – 9 gennaio 2019 al momento osservazioni sospese per maltempo


 

Stromboli 6 gennaio 2019 – fonte skyline – webcam

ore 09:47 – 6 gennaio 2019 – continua l’attività eruttiva con diverse esplosioni

ore 09:33 – 5 gennaio 2019 – l’attività eruttiva inizia ad intensificarsi

ore 09:23 – 5 gennaio 2019 – ripresa dell’attività esplosiva già dalla notte

La Protezione Civile ha definito l’evolversi dell’attività del cratere «di livello alto». 
Le escursioni con le guide vulcanologiche si potranno effettuare solo fino a 400 metri d’altezza. 

ore 11:40 – 4 gennaio 2019 – al momento non si registrano esplosioni significative

ore 7:00 – 4 gennaio 2019 – eruzione limitata a poche esplosioni

l’attività eruttiva si è sensibilmente attenuata rispetto alla notte

ore 23:38 – 3 gennaio 2019 – attualmente in eruzione

esplosioni di sensibile frequenza con emissione di brandelli di lava e lancio di bombe e lapilli

#

Etna

20 luglio 2019 

Dalle 11 di questa mattina è stata disposta la riapertura dell’areoporto di Catania i cui voli erano stati sospesi a causa della nuova eruzione dell’Etna.


15:54 – 9 gennaio 2019 al momento osservazioni sospese per maltempo


 

Etna – 8 gennaio 2019

ore 11:54 – 8 gennaio 2019 – L’Etna continua la sua attività eruttiva iniziata il 24 dicembre.


8 gennaio 2019 – osservazioni possibili per buona visibilità


ore 9:40 – 5 gennaio 2019 – osservazione non possibile per scarsa visibilità a causa di  neve e nebbia

ore 7:00 – 4 gennaio 2019 – eruzione molto limitata

l’attività eruttiva rispetto ai giorni scorsi si è sensibilmente attenuata


4 gennaio 2019 osservazioni limitate dalla scarsa visibilità per nebbia e neve


fonte: skyline webcams 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here