Antimonio (Sb) – Elementi nativi – Gruppo dell’Arsenico (Semimetalli)

Antimonio nativo (Sb)

Sistema Cristallino: Trigonale
Gruppo cristallino: Dimetrico
Classe: esagonale-scaleonedrica

Proprietà sensoriali

Aspetto
In masse granulari incrostanti o in noduli raggiati, raramente in aggregati lamellari, masse compatte o con fibre e cristalli colonnari incrociati (come la cerussite)

Caratteristiche ottiche

Lucentezza: metallica
Trasparenza: opaco
Colore: grigio chiaro, bianco stagno
Colore della polvere: grigio piombo

Caratteristiche meccaniche 

Durezza:      Semiduro (3-3,5)
Tenacità:     fragile
Sfaldatura:  perfetta
Frattura:     concoide

Caratteristiche elettriche
Conducibilità elettrica: bassa (2,88 × 106 S/m)

Caratteristiche termiche
Conducibilità termica: bassa (24,3 W/(m·K))

Caratteristiche chimico-fisiche 
Solubilità: insolubile
T di fusione: 630,63 °C
Peso: 6,72 g/cm³ (molto pesante)

Note: brucia all’aria dando dei fumi bianchi e colorando la fiamma di azzurro verdastro

Ambiente di formazione e giacitura
In filoni idrotermali contenenti solfoarseniuri e solfoantimoniuri, soprattutto di Ag come prodotto di riduzione degli stessi.

Associazioni
Antimonite, Cervantite

Località
Sarawak (Borneo)
Sala (Svezia)
Andreasberg (Germania)
Coimbra (Portogallo),
New Brunswich (Canada)
California (USA).
Val Cavargna (Como, Italia)
Su Suargiu (Sardegna).

Utilizzo
Il minerale ha solo interesse scientifico e collezionistico. Il metallo è estratto dalla antimonite

Tossicità
E’ considerato comunque a bassa tossicità.