Abelsonite

Abelsonite Ni(C31H32N4)

Sistema Cristallino: trimetrico
Gruppo cristallino:  triclino
Classe:      Pinacoidale

Gruppo: Gruppo dei composti organici
Polimorfo: nd                          

Struttura  della ablesonite: nd

Proprietà sensoriali

Aspetto

In piccoli aggregati, di circa 1 cm, di listelli sottili di 2 mm di diametro o piatti.

Caratteristiche ottiche

Lucentezza:        Adamantina, Sub-Metallica
Trasparenza:      semitrasparente, traslucida  
Colore:               rosa-viola, viola grigiastro scuro, rosso violaceo chiaro, marrone                                rossastro 
Colore della polvere: rosa

Note: nd

Caratteristiche meccaniche 

Durezza:      2,0 – 3,0
Tenacità:     fragile
Sfaldatura:  indistinta su {111}.
Frattura:     assente

Caratteristiche elettriche-magnetiche

Conducibilità elettrica: nd

Note: Magnetica per la presenza del ferro

Caratteristiche termiche: nd

Conducibilità termica: nd

Caratteristiche chimico-fisiche

Solubilità:

T di fusione: nd
Peso specifico: 1,33 – 1,48 g/cm3

Note: 

Ambiente di formazione e giacitura

La sua origine è secondaria e si rinviene su superfici di frattura in scisti bituminosi (oil shale), mentre la sua genesi avviene in condizioni geochimiche uniche (vedi lago Uinta). Si forma  probabilmente dalla diagenesi della clorofilla. Il precursore relativamente insolubile dell’abelsonite viene probabilmente trasportato da una soluzione acquosa verso sedimenti di litologia favorevole.

Varietà di abelsonite

  • nd

Associazioni

In associazione con: Albite, Analcime, Dolomite, Mica, Ortoclasio, Pirite, Quarzo

Località

ASIA

  • nd

AMERICA

  • USA

EUROPA

  • nd

AFRICA

  • nd

OCEANIA

  • nd

Utilizzo

  • nd

Tossicità

  • non vi sono prove della sua tossicità, tuttavia si raccomanda una certa cautela quando si ha a che fare con esso 

legenda: nd = nessun dato disponibile al momento, nc = informazioni non disponibili

Fonte – mindat.org