La litosfera è la parte solida, rigida della Geosfera e si trova a diretto contatto con l’atmosfera.

Possiamo distinguere due tipi di litosfera:

  • Litosfera continentale
  • Litosfera oceanica

Litosfera Continentale

  • Litosfera continentale          (Z≈0-113÷119 km)(Η=110÷113km)
    • crosta continentale              (Z0-30÷35 km) (Η=30÷35km)
      • crosta superiore              (Z0-20 km) (Η=10÷20 km)
        • pedosfera continentale (Z0-2 m)
        • crosta superiore a carattere sedimentario
        • crosta superiore a carattere misto
        • crosta superiore a carattere metamorfico
      • crosta inferiore          (Z20-35km) (H>20 km)  (L-C)
        • crosta a a carattere ultrametamorfico
    • mantello litosferico (LID) (Z=35 H=78÷80)

A circa  di profondità è superiore e la crosta inferiore

Litosfera oceanica (Z=0-75 – H=70÷75 km)

  • crosta oceanica (H=5÷7 km)
    • pedosfera oceanica (H=2 m)
    • strato 1 (sedimenti non litificati) (Η=0,5 km)
    • strato 2 (rocce basaltiche)          (Η=1,7 km)
    • strato 3 (rocce gabbriche)          (Η=4,9 km)
  • mantello litosferico (LID)
    • Il mantello litosferico è la parte alta del mantello superiore che si trova al di sopra dell’isoterma di circa 1300 °C. E’ composto da peridotiti.

I materiali della litosfera

I principali elementi chimici che costituiscono la litosfera sono il silicio (Si) e
l’ossigeno (O) che rappresentano i 3/4 del peso totale (%P) e quasi il 95% del volume (% V) di tutta la litosfera (Tab. 1)

Elemento Z M % P % V
8 15,99 46,6 93,8
Si 14 28,08 27,7 0,9
Al 13 26,98   8,1 0,5
Fe 26 55,85   5,0 0,4
Ca 20 40,08   3,6 1,3
Na 11 22,99 2,8 1,3
K 19 39,10 2,6 1,8
Mg 26 24,31 2,1 0,3
altri 1,5 0,9
totale 100,0 100,0

Z = numero atomico – M = massa atomica – % P = percentuale in peso
% V = percentuale in volume

Tab. 1. – Gli elementi della litosfera

L’ossigeno e il silicio rappresentano insieme i 3/4 del peso totale e quasi il 95 % del volume. I minerali più abbondanti della crosta terrestre sono i silicati e fra questi in particolare i feldspati sono i più abbondanti (58% circa).

La parte più superficiale della crosta terrestre è costituita da terreni incoerenti (ghiaie, sabbie, limi, argille, sedimenti organogeni, prodotti piroclastici ecc.) e suolo formati dal disfacimento di ogni tipo di roccia. Immediatamente al di sotto di questi materiali incoerenti ritroviamo in prevalenza rocce sedimentarie, clastiche calcaree o terrigene e poi le rocce basaltiche, in subordine ritroviamo sia rocce intrusive che metamorfiche venute a giorno per effetto dell’erosione. Spingendosi in profondità sono le rocce intrusive a prevalere in particolare con i graniti in aree continentali ed i gabbri in aree oceaniche insieme alle rocce metamorfiche di medio e basso grado. Ancora più in profondità sono invece le rocce metamorfiche di medio e alto grado i materiali a prevalere, che passando dalle facies degli scisti verdi e blu e le facies anfibolitiche e granulitiche arrivano fino alle facies eclogitiche se si segue l’aumento della P.  

Il LID è invece a composizione sostanzialmente peridotitica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here